Tag: Sicilia

Eventi, Musica

Ypsigrock 2019 – Si parte!

Castelbuono (PA), 5 agosto 2019. Si avvicina il lungo week end del boutique festival dell’estate italiana: dall’8 all’11 agosto andrà infatti in scena la 23ª edizione di Ypsigrock Festival che si svolgerà a Castelbuono, a metà strada tra il mare azzurro di Cefalù e i boschi del del Parco delle Madonie, un evento unico e originale in grado di attirare l’attenzione del pubblico internazionale in uno spicchio di Sicilia autentica. Dal 1997 il festival organizzato dall’Associazione Culturale Glenn Gould si è infatti ritagliato uno spazio considerevole tra gli eventi più significativi del vecchio continente, non solo tra gli addetti ai lavori ma anche tra i tanti appassionati che, di anno in anno, giungono a migliaia per scoprire un angolo imprevedibile e inaspettato di Sicilia.Merito della formula di Ypsigrock che riesce a coniugare una ricercata miscela di generi musicali con la bellezza di alcuni angoli di un territorio straordinario. Grazie a tutto questo, nel corso degli anni, Castelbuono è stata percepita come una delle capitali mondiali della musica indie alternative rock al pari di altre blasonate realtà e lo spirito di festa che unisce gli abitanti del borgo madonita con il pubblico dell’evento è il miglior biglietto da visita che certifica l’unicità di questo festival. Ypsigrock è primo boutique festival d’Italia, un evento slow pensato a misura d’uomo e costruito per dare l’occasione di far conoscere sotto nuove vesti il territorio e le sue bellezze storiche e architettoniche nel segno della musica di qualità.  Quale migliore occasione allora per preparare un week end alla scoperta di una Sicilia Inaspettata? “Arrivare a Castelbuono – affermano Gianfranco Raimondo e Vincenzo Barreca, direttori artistici e fondatori di Ypsigrock  – per molti significa scoprire il cuore di una Sicilia inaspettata e spettacolare: un viaggio attraverso la bellezza artistica, naturale e culturale dell’isola sotto il segno di una proposta musicale intrigante. Ypsigrock – concludono Raimondo e Barreca – è il luogo ideale per trascorrere un fantastico weekend estivo, tra il mare e la montagna condita da un’offerta enogastronomica di qualità. È difficile trovare qualcosa di meglio per gli amanti della buona musica, della cultura e della creatività”. Ypsigrock è una realtà che fa dell’autenticità la sua cifra stilistica distintiva. È un’esperienza insolita e dinamica che in questi lunghi anni ha completamente reinterpretato il concetto di festival in Italia, valorizzando le potenzialità di un territorio denso di storie, con stile e ricercatezza unici. Come ogni anno Ypsigrock sarà teatro di esibizioni uniche per via della Regola dell’Ypsi Once, fin dalla prima edizione uno dei caratteri distintivi del boutique festival dell’estate Italiana, che detta una precisa scelta della direzione artistica: si sale solo una volta sui palchi del festival con lo stesso moniker. La line up di quest’anno è un condensato di esclusività con grandi nomi della scena internazionale, debutti assoluti in Italia e chicche per veri intenditori, pronti alla definitiva consacrazione. Nel cartellone 23ª edizione di Ypsigrock brilla la data unica in Italia dei National, la cui esibizione sarà trasmessa in streaming sui canali social del quotidiano inglese The Independent, che quest’anno è main media partner di Ypsigrock. Gli altri headliner saranno gli Spiritualized e David August (data unica in Italia). E poi ancora l’indie rock dei Whitney (data unica in Italia), l’Hip pop di Baloji, l’esuberanza dei Giant Rooks, attualmente una della band più acclamate in Europa, il pop psichedelico del duo Let’s Eat Grandma (data unica estiva in Italia) e il post punk dei Whispering Sons. Hanno scelto gli stage  di Ypsigrock per il loro debutto assoluto gli attesissimi Fontaines D.C., Dope Saint Jude, Boy Azooga, WWWater, Free Love e Mokado. Esclusive in Italia saranno anche le esibizioni di Pip Blom, Pick a Piper, Lafawndah e Ólöf Arnalds, che si esibirà nell’atrio del Castello dei Ventimiglia grazie alla partnership tra Ypsigrock e il Museo Civico di Castelbuono. Per questa edizione, il contributo italiano alla lineup verrà garantito dalla presenza di: Alberto Fortis, che quest’anno festeggia il quarantennale della sua carriera, La Rappresentante di Lista, che metterà in scena uno dei live più interessanti di questa stagione estiva e Rodrigo D’Erasmo e Roberto Angelini che proporranno Way to Blue, uno spettacolo emozionante con alcuni immortali capolavori di Nick Drake, personaggio di culto per generazioni di musicisti e appassionati. Infine, completano il cast Huntly, Giungla, ⁄handlogic, I’m Not A Blonde e Canarie, le band vincitrici del contest “Avanti il prossimo…2019”. Il festival verrà inaugurato giovedì 8 agosto dal consueto Welcome Party, con le esibizioni di Canarie e I’m not a Blonde (free entry); mentre dal 9 all’11 si svolgeranno i concerti a pagamento sui quattro palchi del festival: l’Ypsi Once Stage, il palco principale che ha sede in Piazza Castello ai piedi del maniero simbolo di Castelbuono, l’Ypsi & Love Stage che si trova nel chiostro settecentesco dell’ex convento di San Francesco, il Mr. Y Stage all’interno dell’attuale Centro Sud, nell’ex chiesa del Crocifisso, e il Cuzzocrea Stage collocato in mezzo ad una pineta, all’interno del campeggio.  LINE UP per day Giovedì 8 agosto 2019 – CUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING) WELCOME PARTY: I’M NOT A BLONDE / CANARIE / SHIRT VS T-SHIRT resident djset + guests  (FREE ENTRY) Venerdì 9 agosto 2019 – YPSI ONCE STAGE: THE NATIONAL / LET’S EAT GRANDMA / DOPE SAINT JUDEYPSI & LOVE STAGE:  BOY AZOOGA / HUNTLYMR. Y STAGE: GIUNGLACUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): LAFAWNDAH Sabato 10 agosto 2019 – YPSI ONCE STAGE: DAVID AUGUST / GIANT ROOKS / WWWATER / BALOJI /YPSI & LOVE STAGE: LA RAPPRESENTANTE DI LISTA / MOKADOMR. Y STAGE: ALBERTO FORTISCUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): RODRIGO D’ERASMO AND ROBERTO ANGELINI performing “Way to Blue” – Tribute to Nick Drake* CUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): PICK A PIPER  Domenica 11 agosto 2019 – YPSI ONCE STAGE: SPIRITUALIZED /FONTAINES D.C. / WHISPERING SONS / PIP BLOMYPSI & LOVE STAGE: WHITNEYMR. Y STAGE:  ⁄HANDLOGICCASTELLO DEI VENTIMIGLIA: ÓLÖF ARNALDSCUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): FREE LOVE / CLOSING PARTY Sui circuiti Vivaticket, Festicket e Liveticket (per acquisto con 18app e Carta Docente) sono disponibili gli abbonamenti 3-day pass al prezzo di 99€ + d.p. e i day-ticket al prezzo di  42€ + d.p. per sabato 10 agosto e per domenica 11 agosto. Andati già sold out in prevendita invece i biglietti giornalieri di venerdì 9 agosto. I Camping Pass al prezzo di 39€ a persona, per soggiornare nell’esclusivo Ypsicamping immerso nella pineta di San Focà all’interno del Parco delle Madonie, sono acquistabili solo su Festicket, Travel Partner ufficiale del Festival.Anche quest’anno, l’Associazione Glenn Gould ha attivato un servizio Navetta Extra che collegherà Castelbuono a Palermo e Cefalù in assenza del servizio standard delle autolinee SAIS. Il servizio sarà disponibile tutte le sere al termine dei concerti, per la tratta Castelbuono -Cefalù/Palermo e domenica pomeriggio da Palermo a Castelbuono (con sosta a Cefalù).Info e prenotazioni su www.ypsigrock.it Playlist ufficiale su Spotify: http://ypsi.link/spotify_playlist19
Continue reading
Musica

Indiegeno 2019 – Regolamento e Norme di Comportamento

INDIEGENO FEST È UNA MANIFESTAZIONE CHE PROMUOVE LA MUSICA E LA CULTURA.È CONTRO QUALSIASI FORMA DI DISCRIMINAZIONE RAZZIALE, ETNICA, RELIGIOSA, DI GENERE O ALTRE MANIFESTAZIONI DI INTOLLERANZA.PER LA TUA SICUREZZA, L’ACCESSO E LA PERMANENZA, A QUALSIASI TITOLO, ALL’INTERNO DELLE AREE DEI CONCERTI SONO REGOLATI DALLE SEGUENTI PRESCRIZIONI. All’interno e all’esterno delle aree concerti sono presenti addetti alla sicurezza che indossano una pettorina ad alta visibilità, i quali forniranno assistenza e garantiranno l’ordinato afflusso, stazionamento e deflusso all’interno delle aree. Ti preghiamo di seguire le eventuali indicazioni da loro fornite, sia per l’ingresso che per l’uscita.Ti chiediamo di rispettare le file e il flusso all’ingresso e all’uscita delle aree.Ci saranno, ove indicato, gli ingressi per persone diversamente abili. Ti potrà essere richiesto in qualunque momento, dal personale addetto all’organizzazione, di esibire il contenuto di zaini, borse o altri oggetti o indumenti. Il tuo rifiuto all’invito comporterà l’attivazione dei servizi di polizia oppure l’immediato allontanamento in caso di emergenza.Il pubblico, una volta entrato all’interno delle aree in cui è previsto un titolo d’ingresso, non potrà uscire e rientrare se non previo pagamento di un nuovo biglietto. Se hai meno di 13 anni l’ingresso ti sarà permesso esclusivamente con l’accompagnamento di un genitore o di un adulto che ne fa le veci. L’organizzazione non si assume alcun obbligo di sorveglianza nei confronti dei minori. RISPETTA L’AMBIENTE Amiamo i luoghi in cui si svolge la manifestazione e siamo sicuri che anche il nostro pubblico imparerà ad amarli. Indiegeno Fest si svolge in luoghi all’aperto, aree archeologiche e naturali, in prossimità del mare. Chiediamo la tua collaborazione nel rispettare l’ambiente, non gettando rifiuti a terra, e non danneggiando in nessun modo i luoghi che ospitano i concerti. Lo staff raccoglierà i rifiuti, ma vorremmo che anche il nostro pubblico riuscisse ad essere collaborativo. Se dovessi trovare un rifiuto per terra, non voltarti dall’altra parte ma aiutaci a mantenere le location pulite. COSA NON PUO’ ENTRARE -Bottiglie in vetro, lattine, bibite confezionate, bottiglie in plastica con tappo, borracce;- Veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile e droghe;- Bombolette spray e spray urticanti;- Pietre, coltelli, armi, oggetti taglienti o appuntiti;- Fuochi d’artificio, razzi, petardi, puntatori laser;- Droni telecomandati, giocattoli volanti, aquiloni, lanterne;- Trombette da stadio, strumenti musicali, pistole giocattolo e ad acqua;- Ombrelli, aste, selfie stick e treppiedi (eccetto per la stampa autorizzata);- Caschi, biciclette, hoverboard, segway, skateboard, pattini, hoolahop, elementi di giocoleria. L’organizzazione si riserva il diritto di negare l’accesso a chiunque sia trovato in possesso di oggetti pericolosi/illegali e di denunciarli alle autorità competenti. Inoltre si riserva di aggiornare la lista di oggetti vietati in base alla regolamentazione nazionale del Ministero dell’Interno per spettacoli dal vivo.ANIMALIPurtroppo a Indiegeno Fest non sono ammessi animali. Per esigenze di sicurezza tale divieto comprende anche animali domestici di piccola taglia, dotati di guinzaglio e/o museruola e/o tenuti in trasportini o gabbiette.Amiamo gli animali e proprio per questo pensiamo che i concerti non siano delle occasioni consone ad essi. È VIETATO Esternare qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica, religiosa, di genere o altre manifestazioni di intolleranza sia nei confronti del pubblico, degli artisti e del personale che sta svolgendo il proprio lavoro;- sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie d’accesso, di esodo o ogni altra via di fuga senza motivo giustificato;- arrampicarsi su balaustre, parapetti, divisori ed altre strutture non destinate alla permanenza del pubblico;- danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi all’interno dell’area;- svolgere qualsiasi tipo di attività commerciale all’interno e all’esterno delle aree che non sia stata preventivamente autorizzata;- introdurre e/o indossare pettorine o indumenti uguali o simili a quelli degli addetti all’organizzazione;- accedere e trattenersi all’interno dell’area in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope;- gettare rifiuti a terra;- campeggiare abusivamente all’interno e in prossimità delle aree concerti. QUALORA SI DOVESSERO VERIFICARE UNA O PIÙ INOSSERVANZE DI SUDDETTE REGOLE GLI ADDETTI ALLA SICUREZZA O, NEI CASI PIÙ GRAVI, LE FORZE DI POLIZIA INTERVERRANNO IMMEDIATAMENTE CON CONSEGUENTE ALLONTANAMENTO DEL TRASGRESSORE.LEAVE SRL
Continue reading
Fotografia, Gallerie

Andrea Scaffidi

In tempi non sospetti ho avuto modo di catapultarmi nella fotografia di Andrea Scaffidi.

La prima sensazione, poi rafforzatasi sempre più, è stata quella di riuscire ad afferrare ogni singolo istante immortalato in ogni suo scatto e poterlo poi rivivere aldilà dello spazio e del tempo.

Credo che il tempismo e la capacità di trasmettere forti sensazioni siano dei punti imprescindibili in qualsiasi forma artistica. Attraverso qualche domanda proveremo a capire di più di Andrea e della sua fotografia.
Intervista 
Vorrei che iniziassimo a parlare un po’ di te. Quali sono le tue tua passioni aldilà della fotografia? Le tue fonti di ispirazione o di distrazione…
La prima cosa che ho fatto quando ero bambino è stata disegnare. Una passione che ha accompagnato gran parte della mia vita (in qualche modo continua a farlo) influenzando infatti la mia scelta su indirizzi scolastici e universitari che mirassero soprattutto alla progettualità e alla creatività.

In particolar modo ricordo il periodo d’arte, dove il disegno occupava molto del mio tempo, forse anche grazie a quella grossa fonte di ispirazione derivata dalla trilogia “Il Signore Degli Anelli” (chi mi conosce sa quanto io ne sia ossessionato). Successivamente, e devo dire anche in maniera molto casuale, iniziai a suonare la chitarra e a fare le prime esibizioni live con le band in cui militavo. Oggi, tra mille impegni, quotidiani, trovo sempre qualche minuto per una strimpellata.

Ricordi l’esatto momento in cui hai scattato la tua prima fotografia?

La prima foto non proprio ma ricordo il periodo in cui ho preso in mano la prima digitale e immortalare quei preziosi momenti con gli amici e i viaggi fatti. L’anno era il 2003 ma il concetto che avevo allora di fotografia era totalmente diverso da quello di oggi.

Chi o cosa sono i “soggetti tipo” dei tuoi scatti?

Diciamo che non ho un soggetto preferito. Vivendo in una terra bellissima, ricca di tradizioni e feste popolari, mi basta uscire fuori con la reflex in mano e sicuramente qualche scatto interessante da portare a casa lo avrò. Mi piace molto il reportage, quindi faccio affidamento alle sensazioni che un determinato momento suscitano in me, senza stare a ragionarci molto e cogliendo l’attimo. Mi piace molto anche la foto ragionata che il più delle volte si fa in studio o comunque in una situazione dove puoi permetterti di “perdere” un po’ di tempo, vendo il vantaggio di poter controllare ed impostare la luce a tuo piacimento. Questo tipo di immagini le realizzo quando ho il bisogno di esternare un’idea, una sensazione o semplicemente raccontare qualcosa.

Quali sono gli elementi fondamentali che deve possedere uno scatto? Esiste quello perfetto?

Lo scatto è perfetto quando emoziona, quando scatena qualcosa nella persona che lo osserva. Questo è l’elemento fondamentale che una buona fotografia deve avere, cioè emozionare. La foto deve raccontare qualcosa.

Condividerò (qui sotto) una tua foto e vorrei che ci dicessi qualcosa di più a riguardo. Il momento in cui è stato immortalato, l’intuizione che ti ha spinto a catturarlo o semplicemente qualche dettaglio tecnico.

La luna in quelle sere era semplicemente fantastica, e fu questo il motivo che mi spinse a scattare. In realtà la foto in questione è frutto di un secondo tentativo, il primo lo feci esattamente dall’incrocio della strada con la luna che si ergeva sopra la via in maniera perfettamente simmetrica. Non contento, decisi di salire sul terrazzo per cambiare il punto di vista e rendere il tutto meno simmetrico e piatto. Effettivamente il risultato era diverso e più piacevole ma quello che rende interessante la foto è quell’uomo che porta a spasso il suo cagnolino, personalmente mi trasmette un senso di serenità.

Nel tuo portafoglio hai anche diversi scatti commerciali. Quali sono le tue valutazioni in merito al mercato della fotografia?

Ho avuto modo di collaborare con qualche azienda per la realizzazione di immagini del proprio prodotto, quindi posso farmi un’idea approssimativa di questo specifico settore. L’aspetto della fotografia commerciale viene un po’ sottovalutato, non si dà molta importanza alle immagini o quanto meno non si è disposti a “spendere” tanto per questo tipo di pubblicità. La conseguenza è che il lavoro realizzato dal fotografo verrà sempre sottopagato. In realtà non ci si rende conto che quell’immagine è il frutto di molti tentativi e di ragionamenti tecnici che portano poi alla foto finale.

Ultima domanda: con o senza mecenate?

Direi proprio senza mecenate.

 

Link. https://www.facebook.com/AndreaScaffidiImages/

” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

Continue reading
Musica

Indiegeno Fest 2017

Dal 4 al 10 agosto riparte Indiegeno Fest nel Golfo di Patti (ME) in Sicilia. La manifestazione, giunta quest’anno alla sua quarta edizione, è ideata e organizzata da Leave Music che negli anni ha fatto crescere sempre di più la collaborazione con le associazioni e gli imprenditori locali, creando un rilancio del territorio a livello nazionale.

La popolarità del festival è certamente dovuta all’offerta musicale di alto livello sempre attenta e mai banale (per citare alcuni artisti delle scorse edizioni: Afterhours, Niccolò Fabi, Eugenio Finardi, Levante, Motta, Tosca, Dente), ma la particolarità dell’evento è che si svolge in contesti unici.
I primi nomi annunciati dell’edizione 2017 sono Brunori Sas e Marianne Mirage che si esibiranno il 10 agosto al Teatro Greco di Tindari.

Per scoprire il programma del 2017 consultate il sito dell’evento 

 

Continue reading
Senza categoria

Ypsigrock – Offerta al Buio

Da domani  16 marzo, alle ore 15.30 sarà possibile scoprire la prima offerta al buio di questa 20^ edizione.

Ricordiamo che gli abbonamenti  “Ypsi & Love” costeranno 49€ e saranno disponibili sul sito ufficiale www.ypsigrock.com in numero limitato fino al 20 marzo PREVIO ESAURIMENTO. Presto verranno comunicate anche le modalità di pagamento

Vi terremmo aggiornati!

Continue reading