The making of “Wide Open”

I Chemical Brothers nell’ultimo singolo “Wide Open” hanno stupito, oltre che per la collaborazione con i Beck (supporto vocale), per la fantastica produzione (quasi cinematografica) dello stesso videoclip.

Tra le linee virtuali, tracciate da un laser e da un software creato ad hoc, e quelle reali ed armoniose disegnate dal coreografo Wayne McGregor prende forma poco a poco la danza di Sonoya Mizuno. Il corpo della ballerina è stato perfettamente riprodotto digitalmente per consentire ai creativi della “The Mill” (studio creativo di Chicago) di intervenire con tutta una serie di effetti 3D.

I 7.000 frames sono stati affidati ai 2 registi britannici “Dom&Nic” (Nick Goffey – Dominic Hawley) che hanno diretto il videoclip.

Questo il risultato finale: