Categoria: Musica

eolie music fest
Musica

Eolie Music Fest

Un festival musicale esclusivo alle Eolie! EOLIE MUSIC FEST si apre mercoledì 23 giugno a Lipari, nella baia di Valle Muria, con il live dei Subsonica, band italiana che, grazie ai linguaggi musicali più sperimentali, ha rivoluzionato la scena e ha creato un sound molto riconoscibile, coniugando suoni elettronici, incisività melodica e grande carica sul palco. Il live è anticipato dalle esibizioni di Leo Lippolis (dj-set) e di Fonti e Biviano (dj-set with Sax Live).   Il giorno dopo, giovedì 24 giugno a Vulcano, di fronte alla spiaggia dell’Asino, si esibiscono, accompagnati solo dai loro strumenti, in un live acustico, Colapescedimartino, i due cantautori siciliani che hanno portato Musica Leggerissima al Festival di Sanremo 2021: un modo per annullare le distanze e raccontare la loro vicenda umana e artistica attraverso le loro canzoni eseguite così come sono state scritte. A seguire le atmosfere vintage e tropicali del dj-set con tastiera di Nu Guinea, al secolo Massimo Di Lena e Lucio Aquilina, duo partenopeo trapiantato a Berlino. In apertura, ci sarà il dj-set firmato da Samuel. Sabato 26 giugno a Salina, località Punta Scario: lo speciale live esclusivo e inedito che vede suonare insieme Willie Peyote, Samuel e Bandakadabra: Willie Peyote, rapper e cantautore italiano e Samuel, cantautore e compositore, cofondatore dei Subsonica, suoneranno insieme con l’orchestra torinese dei Bandakadabra. In apertura, il concerto della band Baciamolemani. Domenica 27 giugno sempre a Salina, sul caicco saliranno prima i The Winstons, trio nostrano di fuoriclasse votati al recupero di sonorità psichedeliche e prog e subito dopo il live dei Negrita, uno dei gruppi rock più influenti e meno catalogabili del panorama musicale italiano degli ultimi venticinque anni, dal sound unico e riconoscibile nel tempo. In apertura dei due live, ci sarà il dj-set firmato da Samuel. E infine, mercoledì 30 giugno a Stromboli, località Scari, chiudono la rassegna i Coma_Cose, duo musicale rivelazione di Sanremo 2021. Fausto Lama e California presentano uno spettacolo emotivamente coinvolgente, con i brani del nuovo disco e quelli che hanno segnato la loro storia d’amore e rivalsa. A seguire il live in acustico di Fulminacci, artista di rottura, spiazzante per la sua versatilità e per la sua brillantezza, vanta collaborazioni con i maggiori esponenti del cantautorato indie. In apertura dei live, ci sarà il dj-set firmato da Samuel.
Continue reading
Musica, Senza categoria

Presto è un album di Generic Animal.

Presto è un album di Generic Animal. Generic Animal è lo pseudonimo e progetto solista di Luca Galizia. Luca è del ’95, vive a Milano, viene dalla provincia di Varese. Suona vari strumenti, disegna, scrive con la chitarra e con GarageBand. Luca arriva dall’hardcore e dall’emo, come dimostra il suo precedente progetto Leute. Il nome Generic Animal nasce da un disegnino di un animaletto da lui fatto qualche anno fa, un animale senza sesso e senza specie. Definire Generic Animal non è cosa facile. Non è dunque casuale il nome che evoca una creaturina senza sesso né specie, nata da un disegno di quando si chiamava ancora Luca Galizia, studente dell’Accademia di Belle Arti di Brera, con un fervido immaginario, una spiccata sensibilità verso la dimensione visiva e la passione sfrenata nel disegnare una infinità di creaturine, sorta di bestiario medievale proiettato nel futuro. Paradossalmente, l’identità fuggevole dell’artista trova il suo esatto contrario nelle immagini nitide che con pochissime parole riesce a definire nei suoi testi. Immagini precise perché i temi universali che affronta sono tradotti in assoluta esperienza personale. Generic Animal Presto è tante cose. È la sveglia, un modello di scarpe da ginnastica, un avverbio che esprime rapidità. Fra sonorità trap che si fondono con il math rock, echi emo che sconfinano nel post-rock, sfumature soul/r’n’b e attitudine hip hop, Presto è un disco di 12 brani scritti nella solitudine di un sottotetto milanese: su un divano-letto Ikea con dietro i cuscini per la schiena, in braccio una chitarra, sulle gambe i-rig e garageband, a fianco le gocce per dormire. Anticipato dai singoli Sorry, la title-track e 1400, Presto è il nuovo album di Generic Animal (al secolo Luca Galizia, classe 1995) in uscita il 21 febbraio per La Temepesta/Universal. Il disco è stato scritto da GA e arrangiato e suonato con l’amico e sodale Fight Pausa (72-Hour Post Fight, Leute) che ne ha anche curato la produzione. Spiccano i featuring di Franco126, Massimo Pericolo, Nicolaj Serjotti. “Non solo convenzionali “featuring” ma voci che avevano qualcosa da dire per chiudere e arricchire le mie storie”. E le incursioni di alcuni amici che partecipano a questo lavoro come Joan Thiele e Jacopo Lietti. Presto è un album di Generic Animal., a poco più di un anno dall’esordio self-titled, seguito subito dopo dal secondo Emoranger, entrambi per La Tempesta. In mezzo, una lunghissima serie di date in giro per l’Italia passando per alcuni dei festival più prestigiosi, dal Todays al MiAmi e collaborazioni con alcuni dei migliori esponenti della scena hip-hop e trap come Ketama126, Massimo Pericolo, Mecna, Rkomi, Pretty Solero. Un anno frenetico, in cui tutto è successo di corsa, forse troppo Presto, appunto: un concerto dietro l’altro, collaborazioni compiute o abbandonate strada facendo, relazioni finite, la fretta di crescere e, al tempo stesso, il desiderio di tornare alle superiori, il bisogno di essere importanti per tutti, dimenticandosi di esserlo già per le persone al proprio fianco. Presto sembra voler mettere a fuoco tutto questo, con una sincerità e una libertà assolute. Per avere una visione più chiara e consapevole. Per passare all’età adulta. Da questo punto di vista, con Presto la nuova musica italiana ha finalmente trovato il suo romanzo di formazione. Il lavoro, l’infanzia e l’adolescenza, i soldi, l’amore, le relazioni con gli altri sono temi affrontati con l’approccio del nostro tempo, in forma individuale, intima, quotidiana, perché Generic Animal è un artista liquido con il dono naturale di trasportare la liquidità di una generazione e di una società ai piani alti della poesia. Dai testi emerge chiara la capacità di Generic Animal di creare immagini definite con pochissime parole, di usare la lingua italiana in modo iper-creativo, moltiplicando metafore, metonimie, sineddoche per raccontare (con un pizzico di malinconia e una giusta dose di disagio del tempo odierno) il quotidiano stralunato e bizzarro di un quasi millennial nato nella provincia italiana e cresciuto in seno alla generazione Z Tracklist 1. COMOBYNIGHT2. 14003. SORRY4. SCHERZO FEAT. MASSIMO PERICOLO5. PROMOTER6. NIRVANA7. ALVEARI FEAT. NICOLAJ SERJOTTI8. VOLVO9. 70010. PRESTO FEAT. FRANCO 12611. ADELIO12. SCARPE #2 La copertina di “Presto” nuovo album di Generic Animal Calendario tour: info su www.bpmconcerti.com www.senzamecenate.it
Continue reading
Eventi, Musica

Ypsigrock 2019 – Si parte!

Castelbuono (PA), 5 agosto 2019. Si avvicina il lungo week end del boutique festival dell’estate italiana: dall’8 all’11 agosto andrà infatti in scena la 23ª edizione di Ypsigrock Festival che si svolgerà a Castelbuono, a metà strada tra il mare azzurro di Cefalù e i boschi del del Parco delle Madonie, un evento unico e originale in grado di attirare l’attenzione del pubblico internazionale in uno spicchio di Sicilia autentica. Dal 1997 il festival organizzato dall’Associazione Culturale Glenn Gould si è infatti ritagliato uno spazio considerevole tra gli eventi più significativi del vecchio continente, non solo tra gli addetti ai lavori ma anche tra i tanti appassionati che, di anno in anno, giungono a migliaia per scoprire un angolo imprevedibile e inaspettato di Sicilia.Merito della formula di Ypsigrock che riesce a coniugare una ricercata miscela di generi musicali con la bellezza di alcuni angoli di un territorio straordinario. Grazie a tutto questo, nel corso degli anni, Castelbuono è stata percepita come una delle capitali mondiali della musica indie alternative rock al pari di altre blasonate realtà e lo spirito di festa che unisce gli abitanti del borgo madonita con il pubblico dell’evento è il miglior biglietto da visita che certifica l’unicità di questo festival. Ypsigrock è primo boutique festival d’Italia, un evento slow pensato a misura d’uomo e costruito per dare l’occasione di far conoscere sotto nuove vesti il territorio e le sue bellezze storiche e architettoniche nel segno della musica di qualità.  Quale migliore occasione allora per preparare un week end alla scoperta di una Sicilia Inaspettata? “Arrivare a Castelbuono – affermano Gianfranco Raimondo e Vincenzo Barreca, direttori artistici e fondatori di Ypsigrock  – per molti significa scoprire il cuore di una Sicilia inaspettata e spettacolare: un viaggio attraverso la bellezza artistica, naturale e culturale dell’isola sotto il segno di una proposta musicale intrigante. Ypsigrock – concludono Raimondo e Barreca – è il luogo ideale per trascorrere un fantastico weekend estivo, tra il mare e la montagna condita da un’offerta enogastronomica di qualità. È difficile trovare qualcosa di meglio per gli amanti della buona musica, della cultura e della creatività”. Ypsigrock è una realtà che fa dell’autenticità la sua cifra stilistica distintiva. È un’esperienza insolita e dinamica che in questi lunghi anni ha completamente reinterpretato il concetto di festival in Italia, valorizzando le potenzialità di un territorio denso di storie, con stile e ricercatezza unici. Come ogni anno Ypsigrock sarà teatro di esibizioni uniche per via della Regola dell’Ypsi Once, fin dalla prima edizione uno dei caratteri distintivi del boutique festival dell’estate Italiana, che detta una precisa scelta della direzione artistica: si sale solo una volta sui palchi del festival con lo stesso moniker. La line up di quest’anno è un condensato di esclusività con grandi nomi della scena internazionale, debutti assoluti in Italia e chicche per veri intenditori, pronti alla definitiva consacrazione. Nel cartellone 23ª edizione di Ypsigrock brilla la data unica in Italia dei National, la cui esibizione sarà trasmessa in streaming sui canali social del quotidiano inglese The Independent, che quest’anno è main media partner di Ypsigrock. Gli altri headliner saranno gli Spiritualized e David August (data unica in Italia). E poi ancora l’indie rock dei Whitney (data unica in Italia), l’Hip pop di Baloji, l’esuberanza dei Giant Rooks, attualmente una della band più acclamate in Europa, il pop psichedelico del duo Let’s Eat Grandma (data unica estiva in Italia) e il post punk dei Whispering Sons. Hanno scelto gli stage  di Ypsigrock per il loro debutto assoluto gli attesissimi Fontaines D.C., Dope Saint Jude, Boy Azooga, WWWater, Free Love e Mokado. Esclusive in Italia saranno anche le esibizioni di Pip Blom, Pick a Piper, Lafawndah e Ólöf Arnalds, che si esibirà nell’atrio del Castello dei Ventimiglia grazie alla partnership tra Ypsigrock e il Museo Civico di Castelbuono. Per questa edizione, il contributo italiano alla lineup verrà garantito dalla presenza di: Alberto Fortis, che quest’anno festeggia il quarantennale della sua carriera, La Rappresentante di Lista, che metterà in scena uno dei live più interessanti di questa stagione estiva e Rodrigo D’Erasmo e Roberto Angelini che proporranno Way to Blue, uno spettacolo emozionante con alcuni immortali capolavori di Nick Drake, personaggio di culto per generazioni di musicisti e appassionati. Infine, completano il cast Huntly, Giungla, ⁄handlogic, I’m Not A Blonde e Canarie, le band vincitrici del contest “Avanti il prossimo…2019”. Il festival verrà inaugurato giovedì 8 agosto dal consueto Welcome Party, con le esibizioni di Canarie e I’m not a Blonde (free entry); mentre dal 9 all’11 si svolgeranno i concerti a pagamento sui quattro palchi del festival: l’Ypsi Once Stage, il palco principale che ha sede in Piazza Castello ai piedi del maniero simbolo di Castelbuono, l’Ypsi & Love Stage che si trova nel chiostro settecentesco dell’ex convento di San Francesco, il Mr. Y Stage all’interno dell’attuale Centro Sud, nell’ex chiesa del Crocifisso, e il Cuzzocrea Stage collocato in mezzo ad una pineta, all’interno del campeggio.  LINE UP per day Giovedì 8 agosto 2019 – CUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING) WELCOME PARTY: I’M NOT A BLONDE / CANARIE / SHIRT VS T-SHIRT resident djset + guests  (FREE ENTRY) Venerdì 9 agosto 2019 – YPSI ONCE STAGE: THE NATIONAL / LET’S EAT GRANDMA / DOPE SAINT JUDEYPSI & LOVE STAGE:  BOY AZOOGA / HUNTLYMR. Y STAGE: GIUNGLACUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): LAFAWNDAH Sabato 10 agosto 2019 – YPSI ONCE STAGE: DAVID AUGUST / GIANT ROOKS / WWWATER / BALOJI /YPSI & LOVE STAGE: LA RAPPRESENTANTE DI LISTA / MOKADOMR. Y STAGE: ALBERTO FORTISCUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): RODRIGO D’ERASMO AND ROBERTO ANGELINI performing “Way to Blue” – Tribute to Nick Drake* CUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): PICK A PIPER  Domenica 11 agosto 2019 – YPSI ONCE STAGE: SPIRITUALIZED /FONTAINES D.C. / WHISPERING SONS / PIP BLOMYPSI & LOVE STAGE: WHITNEYMR. Y STAGE:  ⁄HANDLOGICCASTELLO DEI VENTIMIGLIA: ÓLÖF ARNALDSCUZZOCREA STAGE (YPSICAMPING): FREE LOVE / CLOSING PARTY Sui circuiti Vivaticket, Festicket e Liveticket (per acquisto con 18app e Carta Docente) sono disponibili gli abbonamenti 3-day pass al prezzo di 99€ + d.p. e i day-ticket al prezzo di  42€ + d.p. per sabato 10 agosto e per domenica 11 agosto. Andati già sold out in prevendita invece i biglietti giornalieri di venerdì 9 agosto. I Camping Pass al prezzo di 39€ a persona, per soggiornare nell’esclusivo Ypsicamping immerso nella pineta di San Focà all’interno del Parco delle Madonie, sono acquistabili solo su Festicket, Travel Partner ufficiale del Festival.Anche quest’anno, l’Associazione Glenn Gould ha attivato un servizio Navetta Extra che collegherà Castelbuono a Palermo e Cefalù in assenza del servizio standard delle autolinee SAIS. Il servizio sarà disponibile tutte le sere al termine dei concerti, per la tratta Castelbuono -Cefalù/Palermo e domenica pomeriggio da Palermo a Castelbuono (con sosta a Cefalù).Info e prenotazioni su www.ypsigrock.it Playlist ufficiale su Spotify: http://ypsi.link/spotify_playlist19
Continue reading
Musica

Indiegeno 2019 – Regolamento e Norme di Comportamento

INDIEGENO FEST È UNA MANIFESTAZIONE CHE PROMUOVE LA MUSICA E LA CULTURA.È CONTRO QUALSIASI FORMA DI DISCRIMINAZIONE RAZZIALE, ETNICA, RELIGIOSA, DI GENERE O ALTRE MANIFESTAZIONI DI INTOLLERANZA.PER LA TUA SICUREZZA, L’ACCESSO E LA PERMANENZA, A QUALSIASI TITOLO, ALL’INTERNO DELLE AREE DEI CONCERTI SONO REGOLATI DALLE SEGUENTI PRESCRIZIONI. All’interno e all’esterno delle aree concerti sono presenti addetti alla sicurezza che indossano una pettorina ad alta visibilità, i quali forniranno assistenza e garantiranno l’ordinato afflusso, stazionamento e deflusso all’interno delle aree. Ti preghiamo di seguire le eventuali indicazioni da loro fornite, sia per l’ingresso che per l’uscita.Ti chiediamo di rispettare le file e il flusso all’ingresso e all’uscita delle aree.Ci saranno, ove indicato, gli ingressi per persone diversamente abili. Ti potrà essere richiesto in qualunque momento, dal personale addetto all’organizzazione, di esibire il contenuto di zaini, borse o altri oggetti o indumenti. Il tuo rifiuto all’invito comporterà l’attivazione dei servizi di polizia oppure l’immediato allontanamento in caso di emergenza.Il pubblico, una volta entrato all’interno delle aree in cui è previsto un titolo d’ingresso, non potrà uscire e rientrare se non previo pagamento di un nuovo biglietto. Se hai meno di 13 anni l’ingresso ti sarà permesso esclusivamente con l’accompagnamento di un genitore o di un adulto che ne fa le veci. L’organizzazione non si assume alcun obbligo di sorveglianza nei confronti dei minori. RISPETTA L’AMBIENTE Amiamo i luoghi in cui si svolge la manifestazione e siamo sicuri che anche il nostro pubblico imparerà ad amarli. Indiegeno Fest si svolge in luoghi all’aperto, aree archeologiche e naturali, in prossimità del mare. Chiediamo la tua collaborazione nel rispettare l’ambiente, non gettando rifiuti a terra, e non danneggiando in nessun modo i luoghi che ospitano i concerti. Lo staff raccoglierà i rifiuti, ma vorremmo che anche il nostro pubblico riuscisse ad essere collaborativo. Se dovessi trovare un rifiuto per terra, non voltarti dall’altra parte ma aiutaci a mantenere le location pulite. COSA NON PUO’ ENTRARE -Bottiglie in vetro, lattine, bibite confezionate, bottiglie in plastica con tappo, borracce;- Veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile e droghe;- Bombolette spray e spray urticanti;- Pietre, coltelli, armi, oggetti taglienti o appuntiti;- Fuochi d’artificio, razzi, petardi, puntatori laser;- Droni telecomandati, giocattoli volanti, aquiloni, lanterne;- Trombette da stadio, strumenti musicali, pistole giocattolo e ad acqua;- Ombrelli, aste, selfie stick e treppiedi (eccetto per la stampa autorizzata);- Caschi, biciclette, hoverboard, segway, skateboard, pattini, hoolahop, elementi di giocoleria. L’organizzazione si riserva il diritto di negare l’accesso a chiunque sia trovato in possesso di oggetti pericolosi/illegali e di denunciarli alle autorità competenti. Inoltre si riserva di aggiornare la lista di oggetti vietati in base alla regolamentazione nazionale del Ministero dell’Interno per spettacoli dal vivo.ANIMALIPurtroppo a Indiegeno Fest non sono ammessi animali. Per esigenze di sicurezza tale divieto comprende anche animali domestici di piccola taglia, dotati di guinzaglio e/o museruola e/o tenuti in trasportini o gabbiette.Amiamo gli animali e proprio per questo pensiamo che i concerti non siano delle occasioni consone ad essi. È VIETATO Esternare qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica, religiosa, di genere o altre manifestazioni di intolleranza sia nei confronti del pubblico, degli artisti e del personale che sta svolgendo il proprio lavoro;- sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie d’accesso, di esodo o ogni altra via di fuga senza motivo giustificato;- arrampicarsi su balaustre, parapetti, divisori ed altre strutture non destinate alla permanenza del pubblico;- danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi all’interno dell’area;- svolgere qualsiasi tipo di attività commerciale all’interno e all’esterno delle aree che non sia stata preventivamente autorizzata;- introdurre e/o indossare pettorine o indumenti uguali o simili a quelli degli addetti all’organizzazione;- accedere e trattenersi all’interno dell’area in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope;- gettare rifiuti a terra;- campeggiare abusivamente all’interno e in prossimità delle aree concerti. QUALORA SI DOVESSERO VERIFICARE UNA O PIÙ INOSSERVANZE DI SUDDETTE REGOLE GLI ADDETTI ALLA SICUREZZA O, NEI CASI PIÙ GRAVI, LE FORZE DI POLIZIA INTERVERRANNO IMMEDIATAMENTE CON CONSEGUENTE ALLONTANAMENTO DEL TRASGRESSORE.LEAVE SRL
Continue reading
Breaking News, Musica, Senza categoria

L’ultimo brano di Calcutta e il tour

È uscito l’ultimo brano di Calcutta, il secondo nel giro di soltanto sette giorni. Preceduto da Due Punti, il brano Sorriso (Milano Dateo) è disponibile su Spotify dalla mezzanotte di venerdì. Nel frattempo, proprio oggi, 7 giugno, riparte il suo tour estivo, che farà tappa a Treviso, in occasione del Core Festival. Ascoltalo qui! Qui le altre date del tour: 25 giugno: Milano, Ippodromo Snai San Siro – Milano Summer Festival27 giugno: Roma, Ippodromo Capannelle – Rock In Roma28 giugno: Napoli, Exbase 05 luglio: Genova, GoaBoa Festival06 luglio: Lucca, Piazza Napoleone – Lucca Summer Festival12 luglio: Mantova, Piazza Sordello13 luglio: Barolo (Cuneo), Collisioni18 luglio: Castello a Mare (PA), Festival Porto D’Arte20 luglio: Cosenza, Festival delle Invasioni23 luglio: San Benedetto del Tronto (AP), Porto Turistico08 agosto: Pescara, Zoo Music Festival10 agosto: Locorotondo (BA), Locus festival
Continue reading